Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player

Confesercenti

Ritornano le disposizioni anti inquinamento atmosferico. Fino al 31 maro queste le limitazioni in vigore

Ritornano le disposizioni anti inquinamento atmosferico. Fino al 31 maro queste le limitazioni in vigore Disposizioni previste dall’ordinanza in materia di inquinamento atmosferico da PM10
Dal 1 ottobre 2015 al 31 marzo 2016, dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 18.30 sono attive le limitazioni alla circolazione per il miglioramento della qualità dell'aria.

ll provvedimento non si attua nelle giornate festive di martedì 8/12/2015, venerdì 25/12/2015, venerdì 1/1/2016 e mercoledì 6/1/2016.
Le limitazioni riguardano l'area urbana ed il divieto di circolazione è per tutti i veicoli a motore eccetto:
1) veicoli con accensione comandata (benzina) omologati Euro 2 o successive (conformi direttive 91/542, 94/12 o successive)
2) veicoli con accensione spontanea (diesel) categoria M1 omologati Euro 4 o successive (conformi direttiva 98/69/CE B o successive)
3) veicoli con accensione spontanea (diesel) categorie N1, omologati Euro 3 (conformi direttive 98/69 o successive)
4) ciclomotori e motocicli omologati Euro 1 o successive (conformi direttiva 97/24/CE e successive)

Domeniche ecologiche
Nelle prime domeniche del mese e più precisamente nelle giornate del 4/10/2015, 1/11/2015, 6/12/2015, 7/2/2016, 6/3/2016 e nella seconda domenica del mese di gennaio e precisamente il 10/01/2016, divieto di circolazione per tutti i veicoli eccetto quelli sopra elencati.
Misure emergenziali
Le condizioni emergenziali si verificano quando nei quattro giorni precedenti al giorno di controllo effettuato da ARPA si è avuto lo sforamento continuativo del valore limite giornaliero di 50ug/m3 di PM10 rilevato dalle stazioni dell'ambito territoriale della Provincia di Forlì - Cesena.

Nel caso in cui scattino le condizioni emergenziali si attua il blocco della circolazione nell'area urbana di Forlì a decorrere dal secondo giorno successivo alla comunicazione di ARPA dalle 8.30 alle 18.30 per tutti i veicoli eccetto:
1) veicoli con accensione comandata (benzina) omologati Euro 2 o successive (conformi direttive 91/542, 94/12 o successive)
2) veicoli con accensione spontanea (diesel) categoria M1 omologati Euro 5 e successive (conformi direttiva 2005/55/CE B2 o successive)
3) veicoli con accensione spontanea (diesel) categorie N1, omologati Euro 3 (conformi direttive 98/69 o successive)
4) ciclomotori e motocicli omologati Euro 1 o successive (conformi direttiva 97/24/CE e successive)

Tale limitazioni sono mantenute fino al rientro nel valore limite di qualità dell'aria per il PM10.

Sono esclusi dalle limitazioni sulla circolazione dell'ordinanza i veicoli

VEICOLI NON SOGGETTI AI PROVVEDIMENTI DI LIMITAZIONE DELLA
CIRCOLAZIONE DI CUI ALLA PRESENTE ORDINANZA
Categorie di veicoli non soggetti a limitazione della circolazione:
1) autoveicoli con almeno tre persone a bordo (car-pooling) se omologate a quatto o più posti oppure con
almeno 2 persone a bordo se omologati a 2/3 posti,
2) elettrici o ibridi dotati di motore elettrico ,
3) funzionanti a metano o GPL,
4) autoveicoli immatricolati come autoveicoli per trasporti specifici ed autoveicoli per usi speciali, come
definiti dall'art. 54 comma 2 del Codice della Strada e dall'art. 203 del Regolamento di Esecuzione e
Attuazione del Codice della Strada (vedi lista di dettaglio);
5) veicoli di emergenza e di soccorso, compreso il soccorso stradale e la pubblica sicurezza;
6) veicoli di turnisti e di operatori in servizio di reperibilità muniti di certificazione del datore di lavoro;
7) veicoli appartenenti ad istituti di vigilanza;
veicoli per trasporto persone immatricolate per trasporto pubblico (taxi, noleggio con conducente con
auto e/o autobus, autobus di linea, scuolabus, ecc.);
8) veicoli a servizio di persone invalide provvisti di contrassegno "H" (handicap);
9) veicoli utilizzati per il trasporto di persone sottoposte a terapie indispensabili e indifferibili per la cura
di malattie gravi (o per visite e trattamenti sanitari programmati) in grado di esibire la relativa
certificazione medica e attestato di prenotazione della prestazione sanitaria;
10) veicoli di paramedici e assistenti domiciliari in servizio di assistenza domiciliare con attestazione
rilasciata dalla struttura pubblica o privata di appartenenza, veicoli di medici/veterinari in visita
domiciliare urgente muniti di contrassegno rilasciato dal rispettivo ordine;
11) veicoli adibiti al trasporto di merci deperibili, farmaci e prodotti per uso medico (gas terapeutici, ecc.);
12) veicoli adibiti al trasporto di stampa periodica;
13) veicoli di autoscuole muniti di logo identificativo, durante lo svolgimento delle esercitazioni di guida
(almeno due persone a bordo);
14) veicoli di interesse storico e collezionistico, di cui all’art. 60 del Nuovo Codice della Strada, iscritti in
uno dei seguenti registri: ASI, StoricoLancia, Italiano Fiat, Italiano Alfa Romeo, Storico FMI,
limitatamente alle manifestazioni organizzate.
15) veicoli utilizzati dai donatori di sangue nella sola giornata del prelievo per il tempo strettamente
necessario da/per la struttura adibita al prelievo;
16) veicoli diretti agli istituti scolastici per l'accompagnamento, in entrata ed uscita, degli alunni di asili
nido, scuole materne, elementari e medie inferiori, muniti di attestato di frequenza o
autocertificazione indicante l'orario di entrata e di uscita, limitatamente ai 30 minuti prima e dopo tale
orario;
17) veicoli appartenenti a persone il cui ISEE sia inferiore alla soglia di 14.000 €, non possessori di
veicoli esclusi dalle limitazioni, nel limite di un veicolo ogni nucleo familiare, e regolarmente
immatricolati e assicurati, e muniti di autocertificazione;
18) carri funebri e veicoli al seguito;
19) veicoli diretti alla revisione purché muniti di documentazione che attesti la prenotazione;
20) veicoli al servizio delle manifestazioni regolarmente autorizzate e veicoli di operatori commerciali che
accedono o escono dai posteggi dei mercati settimanali o delle fiere autorizzate
dall’Amministrazione comunale;
21) veicoli a servizio di persone soggiornanti presso le strutture di tipo alberghiero site nelle aree
delimitate, esclusivamente per arrivare/partire dalla struttura medesima, dotati di prenotazione,
oppure facendo pervenire al Corpo di Polizia Municipale, nei dieci giorni successivi, apposita
attestazione vistata dalla struttura ricettiva, ovvero copia della fattura in cui risultino intestatario e
targa del veicolo rilasciata dalla suddetta struttura, a condizione che la stessa sia situata all’interno